Specchiera parrucchiere – l’arredamento essenziale di un salone

Tutti gli elementi che compongono un salone devono riflettere la personalità del parrucchiere, creando un contesto in cui esprimere al meglio le proprie abilità per soddisfare i clienti in tutte le loro richieste. Per creare un ambiente adeguato, che sia quindi anche piacevole per i consumatori, è necessario che la disposizione dell’arredo e degli oggetti sia oculato, dando l’idea di professionalità, igiene e di benessere.

I must che non possono mancare

All’interno di una bottega ci sono molti elementi che devono essere necessariamente presenti, in primis la postazione di lavoro che unisce due elementi base: la poltrona e la specchiera parrucchiere. La poltrona si diversifica innanzitutto dal sesso del cliente: le poltrone da barbiere si riconoscono per i poggiatesta e poggiapiedi, designati per la comodità del customer durante la rasatura della barba, oltre che per la maggior facilità del parrucchiere nell’utilizzare il rasoio; lo schienale reclinabile è un altro dettaglio utilissimo per il barbiere, permettendogli di posizionare il cliente nella posizione più ottimale. Sia le poltrone per uomini che quelle per donne vantano una piccola pompa idraulica che consente al parrucchiere di regolare l’altezza della testa del consumatore e pure le strutture sono molto simili: sedute a pozzetto o a calice, telai in alluminio o metallo e fodere di stoffa o pelle, finta o vera.

Anche la specchiera parrucchiere è un pezzo importante nell’economia di un salone: i clienti devono avere la possibilità di vedere i risultati del lavoro che hanno appena subito, da ogni angolazione possibile; anche per gli specchi, le tipologie sono molte, ma possiamo dividerli in due grandi categorie: quelli annessi ai banconi da lavoro o quelli indipendenti dalla postazione. In  quelli congiunti, troviamo soprattutto forme ovali o comunque rotondeggianti, con strutture in alluminio o legno, alcuni addirittura in cristallo; quelli a figura intera, con rotelle in modo che siano facili da spostare, hanno il confort di essere inclinabili per permettere una visione totale della figura della persona.

La scelta dei mobili con lavabo

Poltrone e specchiera parrucchiere non sono gli unici elementi di spicco all’interno dell’arredo di un salone. Tra i pezzi fondamentali ci sono i mobili dedicati al lavaggio delle teste dei clienti: oltre a dover essere estremamente funzionali, devono ovviamente essere di buon gusto e con una linea coerente al resto della bottega. Anche in questo caso, possiamo dividere in due macro categorie questi oggetti: si possono comprare i lavabi singoli oppure prenderli in blocco; nel primo caso si parla di sedute aggregate in strutture in acciaio o alluminio, ai cui margini troviamo la vaschetta destinata al lavaggio delle teste, nel secondo caso invece la struttura include più postazioni, tendenzialmente tre. Spesso e volentieri, seguendo l’idea di un salone destinato al relax nella sua interezza, nelle poltrone dedicate ai mobili lavaggio sono inserite delle testine che, se attivate tramite il telecomando, massaggiano il cliente che sta seduto; in questa maniera, il consumatore potrà godersi lo shampoo sulla testa e contemporaneamente un massaggio sulla schiena, lasciandosi andare al ristoro del proprio corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *